Imposta sui premi assicurativi in Croazia

Kateryna Binkowska
15 Aprile, 2022

La Croazia applica attualmente una tassa sui premi assicurativi (IPT) sulle assicurazioni sottoscritte nell’ambito dell’imposta sulla libertà di servizi (FoS). L’IPT in Croazia si applica solo a specifiche classi di attività, come la copertura automobilistica e antincendio. Entrambe le tasse, Motor IPT (MIPT) e Fire Brigade Contribution (FBC), sono calcolate sul premio della polizza assicurativa addebitato al contraente. L’assicuratore è responsabile di tutte le tasse.

Imposta sui premi dell’assicurazione auto

Attualmente sono in vigore due diverse aliquote fiscali IPT per l’assicurazione auto in Croazia:

  • La «responsabilità civile per veicoli a motore» (assicurazione di terzi) è soggetta a un’aliquota IPT del 15%
  • «Motor» (Hull Insurance) è soggetto a un’aliquota IPT del 10%. Questa categoria di attività copre le spese derivanti da una collisione involontaria o da un incidente in qualsiasi veicolo a motore (assicurazione CASCO)

Autoveicoli IPT è una tassa assicurata che è richiesta da segnalare mensilmente e pagabile entro 15 giorni dalla fine del mese. Il punto fiscale per questo tipo di IPT è impostare come data di firma della polizza, e le aziende devono effettuare il pagamento in valuta locale : Kuna croata (HRK). Il tasso di cambio per tali pagamenti dovrebbe essere fissato alla tariffa pubblicata l’ultimo giorno lavorativo dal Banca nazionale croata.

È È importante ricordare che devono essere presentate due diverse serie di resi per ogni rischio di Il mio motore è Assicurazione coperta. Inoltre, le società devono effettuare il pagamento con il numero di riferimento corrispondente corretto secondo l’assicurazione associata rischio.

Motore croato IPT o requisiti:

Attualmente, non vi è alcun obbligo di presentare un Ritorno IPT del motore quando non sono state pagate tasse per il periodo di riferimento (NIL).

Il p La sanzione per un ritardo di pagamento è generalmente del 12% comunicata dall’ufficio delle imposte regionale di Zagabria ( Porezna Uprava ).

Il rapporto annuale Motor IPT devono essere presentate il 31 gennaio successivo alla fine della segnalazione Il mio orecchio.

IPT croato: copertura antincendio

Il Contributo dei vigili del fuoco (FBC) l’imposta è riscossa sul pagamento dei premi per i contratti assicurativi conclusi in Croazia. La legge locale F ire P Prevenzione e Antincendio F richiede che le compagnie di assicurazione coprano un rischio contribuire al 5% del premio di assicurazione contro gli incendi. Il contributo del 5% dovrebbe essere ripartito in base all’elemento di rischio di incendio della polizza assicurativa.

La FBC è un’imposta a carico dell’assicuratore t che deve essere segnalato trimestralmente e pagabile entro 30 giorni dalla fine del trimestre. Il punto fiscale per questo tipo di IPT è il data in cui viene effettuato il pagamento e le aziende devono effettuare il pagamento in Kuna croata all’Associazione croata dei vigili del fuoco ( Hrvatska Vatrogasna Zajednica). Non vi è alcun requisito per le aziende per presentare resi pari a zero.

La suddivisione FBC è la seguente:

  • 30% per l’Associazione croata dei vigili del fuoco
  • 30% per i vigili del fuoco della contea e per i vigili del fuoco della città di Zagabria
  • 40% per i vigili del fuoco regionali in cui è situata la proprietà assicurata

L’assicuratore è responsabile di tutte le tasse. Se l’assicuratore non dichiara e non versa tasse, l’autorità competente può imporre un’ammenda e procedere a una valutazione della tassa.

Agisci

Parla con i nostri esperti IPT in merito ai requisiti IPT della Croazia e tieniti aggiornato sulle norme europee in materia di IPT in continua evoluzione seguendoci su LinkedIn e Twitter

Iscriviti per ulteriori informazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi aggiornamenti fiscali e di conformità che potrebbero influire sulla tua attività.
Author

Kateryna Binkowska

Kateryna Binkowska joined Sovos as a Compliance Services Representative in 2019. She has a Bachelor Degree in Economics and Management from the National Economic University, Kiev, Ukraine and from The Institute of Certified Bookkeepers, London.
Share This Post