Il sistema di fatturazione elettronica di lungo corso della Corea del Sud

Fatturazione elettronica in Corea del Sud

La Corea del Sud ha introdotto nel 2011 il proprio sistema di fatturazione fiscale elettronica, detto anche “e-Tax”. Questo requisito di fatturazione elettronica ha carattere obbligatorio, così come è obbligatoria la segnalazione delle fatture e-tax poco dopo la loro emissione. Ciò significa che la Corea del Sud si è dotata di un sistema di segnalazione obbligatoria di tipo CTC. L’ambito di applicazione del mandato è stato progressivamente ampliato fino a includere un maggior numero di contribuenti. Malgrado ciò, il flusso operativo e i requisiti del mandato sono rimasti sostanzialmente stabili a partire dal 2014.

Attualmente la fatturazione elettronica è obbligatoria per tutte le imprese e per i soggetti passivi individuali con ricavi pari o superiori ai 0,3 miliardi di KRW (circa 270.000 USD).

Ottieni le informazioni di cui hai bisogno

L'obbligo fiscale in breve

  • Il modello coreano, caratterizzato dall’obbligo di fatturazione elettronica e da un sistema di segnalazione CTC, prevede che la fattura e-tax sia trasmessa all’agenzia delle entrate coreana (NTS) entro un giorno dall’emissione.
  •  I dati della fattura sono inviati all’NTS in formato XML.
  • L’ambito di applicazione interessa le fatture ordinarie e quelle modificate (note di credito e di debito).
  • Quanto sopra si applica unicamente alle transazioni interne, mentre le transazioni transfrontaliere rimangono escluse.

Date di entrata in vigore del mandato

  • 2011: ​ l’emissione elettronica delle fatture IVA e la segnalazione entro un giorno diventano obbligatorie per tutte le aziende coreane.

  • 2012: alla precedente categoria si aggiungono le partite IVA e le ditte individuali con un fatturato di 1 miliardo di KRW (circa 900.000 USD).

  • 2014: la soglia passa da 1 miliardo di KRW (circa 900.000 USD) a 300 Mio di KRW (circa 270.000 USD).

Sanzioni

  • L’emissione di fattura in un formato differente (ad esempio in formato cartaceo) comporta una sanzione pari al 2% del valore della fornitura.

  •  La mancata trasmissione delle fatture all’agenzia delle entrate comporta una sanzione pari all’1%.

  • Se i termini di segnalazione della fattura all’NTS scadono, la sanzione comminata è pari allo 0,5% dell’importo in fattura.

Come Sovos può aiutare

 Man mano che i paesi di tutto il mondo procedono alla digitalizzazione dei propri sistemi tributari, con l’obiettivo di ridurre il divario dell’IVA, i nostri esperti tengono costantemente traccia di tutte le modifiche normative e le integrano in tempo reale nel nostro software, alleggerendo il carico di lavoro delle tue risorse aziendali dedicate.

Scopri come le soluzioni di Sovos possono gestire tutti gli adempimenti in materia di IVA e di fatturazione elettronica nella Corea del Sud.