Spagna: misure di aumento e trasmissione dell’IPT

Hector Fernandez
24 Marzo, 2021

La nuova aliquota per l’imposta sui premi assicurativi (IPT) è stata pubblicata nella Gazzetta Spagnola (BOE) il 31 dicembre 2020. Aumenta dal 6% all’8%. Questo aumento del rating si applica al primo periodo fiscale del 2021 (per le candidature da effettuare il prossimo febbraio). In questo blog, esamineremo le sfide affrontate dagli assicuratori a causa dell’aumento della velocità e delle misure di trasmissione.

L’IPT è stato attuato per la prima volta in Spagna il 1° gennaio 1997 con un tasso del 4% e dal 1998 il tasso IPT è stato aumentato al 6%. Il governo spagnolo ha giustificato questo ultimo aumento all’8% con due argomentazioni: il tasso non è cambiato dal 1998 e l’IPT rimane ad un livello inferiore rispetto ad altri paesi europei come la Germania, il Regno Unito o l’Italia.

L’aumento non ha implicazioni su altri elementi o punti relativi all’IPT, come le esenzioni IPT, i supplementi come CCS o le richieste di scadenza. La sfida principale per gli assicuratori è come applicare l’IPT in modo conforme.

In che modo influenzerà gli assicuratori?

In linea di principio, il nuovo tasso IPT dell’8% dovrebbe applicarsi nei seguenti casi:

  • Nuovi contratti o rinnovi in vigore a partire dal 1o gennaio 2021
  • Premi ricevuti a partire dal 1o gennaio 2021
  • Rate delle polizze emesse anteriormente al 1o gennaio 2021 e ricevute a partire dal 1o gennaio 2021

Se alcune polizze che rientrano nelle condizioni di cui sopra sono state addebitate dall’assicuratore al 6% anziché all’8%, gli assicuratori possono emettere al contraente le ricevute supplementari corrispondenti per la differenza.

Sappiamo che le autorità spagnole hanno dimostrato una certa indulgenza fornendo agli assicuratori un «periodo transitorio» che dovrebbe durare per un paio di mesi, dove è ancora possibile segnalare alcune politiche al tasso IPT del 6% come nei seguenti casi:

  • Politiche avviate prima del 1° gennaio 2021 e il cui premio annuale è ricevuto nei primi mesi del 2021
  • Rimborsi per polizze con data di inizio prima del 1° gennaio 2021

Riempimento in diversi territori spagnoli

L’IPT deve essere dichiarato in ciascuna delle cinque autorità fiscali spagnole a seconda dell’ubicazione del rischio assicurato. L’esperienza delle dichiarazioni IPT di gennaio 2021 dimostra che il cambiamento dell’aliquota IPT non è implementato nello stesso modo in tutte le giurisdizioni nelle dichiarazioni dei redditi e ogni autorità fiscale implementerà le modifiche apportate da questo aumento IPT in modo diverso.

Si tratta di una vera sfida per il settore assicurativo presentare e dichiarare i prossimi mesi in modo conforme con due diverse aliquote fiscali, cinque diverse autorità fiscali e scenari multipli a seconda delle polizze e dei tipi di rischi scritti da ciascun assicuratore. Inoltre, questa variazione dell’aliquota IPT comporta un altro livello di complessità con la difficoltà di includere le transazioni negative all’interno del rendimento IPT e l’obbligo, in alcuni casi, di chiedere rimborsi formali alle diverse autorità fiscali.

Il calcolo, la segnalazione e la liquidazione dell’IPT possono essere complessi per gli assicuratori con tariffe e regole frammentate in diverse giurisdizioni. Rimanere conforme in Spagna è ancora più difficile a causa delle diverse autorità fiscali coinvolte nel processo.

SOVOS ha molti anni di esperienza nell’aiutare gli assicuratori a rispettare i loro obblighi di conformità IPT in Spagna.

Agisci

Scarica il nostro e-book» Spagna – Come rimanere conformi in una giurisdizione fiscale complessa » per saperne di più

Sign up for Email Updates

Stay up to date with the latest tax and compliance updates that may impact your business.

Author

Hector Fernandez

Hector, a principal compliance services representative, joined the country team at Sovos in 2019 and specializes in Spanish insurance premium taxes. He has eight years’ experience working in Spain (Broseta Abogados) and Dublin (HERTZ) in tax departments dealing with direct and indirect taxes and has completed a Degree in Law and a Masters in International and Community Taxes. He is a Member of the Bar association Law Madrid (ICAM).
Share this post

E-Invoicing Compliance EMEA
April 5, 2023
Bizkaia: Qual è il sistema fiscale di Batuz?

La Bizkaia è una provincia della Spagna e un territorio storico dei Paesi Baschi, con un proprio sistema fiscale. Prima dell’approvazione della strategia Batuz, l’autorità fiscale della Bizkaia ha sviluppato diversi approcci per implementare una strategia completa che riducesse la frode fiscale. L’obiettivo è quello di impedire che la frode influisca sulle entrate generate dalle […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
March 7, 2023
L’IVA nell’era digitale introduzione di una piu’ estesa platea di transazioni ricomprese nella registrazione unica ai fini IVA

Il piano L’IVA nell’era digitale della Commissione europea propone una serie di novità, fra cui una registrazione IVA unica per facilitare il commercio transfrontaliero. La proposta, che dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2025, è parte dell’iniziativa della Commissione per modernizzare l’IVA nell’UE. In sostanza, comporterebbe la registrazione IVA una sola volta in tutta […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
February 13, 2023
L’IVA nell’era digitale: risposte alle domande che tutti si pongono

6 Frequenti Domande: Per capire meglio l’impatto delle proposte della commissione Europea nell’era digitale (ViDA) sulla tua attività, ti invito a leggere alcune delle domande più frequenti che ho ricevuto fino a questo momento. D: Quando le aziende probabilmente inizieranno a notare un impatto in seguito all’implementazione delle proposte ViDA?  R: Le proposte della Commissione […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
December 21, 2022
L’IVA nell’era digitale: trattamento dell’IVA sul fronte delle piattaforme digitali

La proposta “L’IVA nell’era digitale” della Commissione Europea apporta modifiche significative al trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali relativamente agli operatori nei servizi di alloggio di breve durata (massimo 45 giorni) e di trasporto passeggeri. Trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali Vale la pena ricordare che il “trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali” riguarda […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
December 8, 2022
L’IVA nell’era digitale: Segnalazione e fatturazione elettronica obbligatoria per le transazioni intracomunitarie dell’UE

La Commissione Europea ha annunciato la sua tanto attesa proposta di modifiche legislative in relazione all’iniziativa l’IVA nell’era digitale (ViDA). Si tratta di uno degli sviluppi più importanti nella storia dell’IVA europea, che riguarda non solo le aziende europee, ma anche quelle non europee che commerciano con l’UE. La proposta richiede la modifica della Direttiva […]