,

SIRE: Nuovo obbligo di tenuta dei registri elettronici in Perù

Kelly Muniz
4 Luglio, 2022

Il 1° gennaio di ogni anno, i contribuenti che operano in Perù devono valutare il proprio reddito mensile in un determinato periodo stabilito dalla legge per verificare se rientrano nell’obbligo di tenuta dei registri elettronici. I contribuenti che superano la soglia stabilita o che desiderano tenere volontariamente i propri registri in formato elettronico possono farlo utilizzando il Programma dei Registri Elettronici (Programa de Libros Electrónicos – PLE), che riguarda tutti i libri elettronici, o attraverso il Sistema dei Registri Elettronici (Sistema de Libros Electrónicos Portal – SLE), esclusivamente per i registri delle vendite e degli acquisti.

All’inizio di quest’anno, tuttavia, l’autorità fiscale peruviana (SUNAT) ha approvato un nuovo sistema specifico per i registri delle vendite e degli acquisti, il Sistema Integrato di Registri Elettronici (Sistema Integrado de Registros Electrónicos – SIRE). Con la nuova Risoluzione 40-2022/SUNAT è stato introdotto il Registro Elettronico degli Acquisti (Registro de Compras Electrónico – RCE), un modulo simile al Registro Elettronico delle Vendite e dei Guadagni (Registro de Ventas e Ingresos Eletrónicos – RVIE) creato nel 2021 e già utilizzato dai contribuenti.

I due moduli RVIE e RCE compongono il SIRE. Questo nuovo sistema sarà introdotto gradualmente, a partire da ottobre 2022, obbligando i contribuenti a migrare dal PLE e dallo SLE per generare i loro registri delle vendite e degli acquisti esclusivamente attraverso il SIRE, mantenendo il PLE per gli altri registri.

Come funziona il SIRE

Lo scopo principale del SIRE è quello di semplificare la generazione dei registri delle vendite e degli acquisti per i contribuenti. Attraverso il SIRE, viene generata automaticamente una proposta di RVIE e RCE. È disponibile a partire dal 2° giorno di calendario di ogni mese. Il contribuente può accettarlo, modificarlo o sostituirlo con le informazioni che desidera presentare al SUNAT. Se non ci sono transazioni durante il periodo mensile, il contribuente deve comunque presentare un file vuoto al SUNAT.

Nei sistemi attuali (PLE e SLE), il SUNAT non genera una proposta; il contribuente inserisce tutte le informazioni sulle vendite e sugli acquisti e genera i registri. Con il SIRE, invece, la SUNAT utilizza le informazioni del suo Sistema di Fatturazione Elettronica (Sistema de Emisión Eletrónica – SEE) per creare una proposta di RVIE e RCE, che il contribuente presenta in ogni periodo di dichiarazione. Il registro viene aggiornato quotidianamente con le informazioni ricevute il giorno precedente.

L’RCE presenta alcune peculiarità rispetto all’RVIE, già in uso. L’RCE richiede la generazione di due file separati, i registri degli acquisti nazionali e transfrontalieri. Anche se non vengono effettuate operazioni transfrontaliere, è necessario presentare al SUNAT un RCE in bianco. Inoltre, i contribuenti possono escludere specifiche fatture di acquisto e includerle nell’RCE in qualsiasi momento per 12 mesi dalla data di emissione della fattura.

Dopo la revisione del contribuente, il RVIE e il RCE vengono depositati insieme e un messaggio di stato di ricezione (Constancia de Recepcion), contenente le informazioni pertinenti, viene recapitato alla casella di posta elettronica del contribuente.

Il SIRE può essere consultato attraverso il portale SUNAT, utilizzando l’applicazione SIRE installata sul computer del contribuente o attraverso il servizio web API del SUNAT.

Cosa cambia per i contribuenti?

Una volta che i contribuenti sono obbligati alla tenuta esclusiva dei registri delle vendite e degli acquisti attraverso il SIRE, devono smettere di tenere tali registri nel PLE, nello SLE o nei registri cartacei. Tuttavia, poiché il SIRE copre esclusivamente il RVIE e l’RCE, i contribuenti dovranno comunque mantenere il PLE, che contiene tutti gli altri registri.

Ciò significa che i contribuenti devono essere consapevoli dell’insieme di regole distinte applicate al PLE e al SIRE. Ad esempio, il SIRE consente di modificare un record già “chiuso” di un periodo precedente senza attendere il periodo successivo, come avviene con il PLE e lo SLE. Nel SIRE, le rettifiche possono essere effettuate in qualsiasi momento utilizzando i diversi allegati forniti dal SUNAT, senza limitazioni sull’anno di generazione del record.

Un altro cambiamento significativo è che i contribuenti non dovranno più memorizzare, archiviare e conservare i documenti elettronici, poiché il SUNAT lo farà per loro.

Introduzione graduale del SIRE

L’attuazione del SIRE avverrà gradualmente, secondo il seguente calendario:

  • Ottobre 2022: Contribuenti elencati nell’Allegato 7 della Risoluzione 40-2022/SUNAT
  • Ottobre, novembre e dicembre 2022: Contribuenti che quest’anno sono stati obbligati alla tenuta elettronica dei libri contabili
  • Gennaio 2023: I contribuenti che al 31 dicembre 2022 sono già obbligati alla tenuta dei registri delle vendite e degli acquisti e non sono inclusi nei gruppi precedenti
  • Dal 3° mese successivo a quello in cui sono obbligati a tenere i registri delle vendite e degli acquisti o dal periodo in cui diventano volontariamente emittenti di fatture elettroniche nell’IES, a seconda di quale situazione si verifichi per prima: Contribuenti che, a partire dal 1° gennaio 2023, sono obbligati a tenere i registri delle vendite e degli acquisti.

Possono iniziare a utilizzare il SIRE volontariamente anche i contribuenti obbligati alla tenuta dei Registri delle vendite e degli acquisti e iscritti al portale operativo SUNAT (clave SOL), secondo il seguente calendario:

  • Fdal periodo ottobre 2022 al periodo dicembre 2022: Contribuenti obbligati alla tenuta elettronica dei libri contabili durante i periodi in cui non sono obbligati a utilizzare il SIRE
  • A partire dal periodo di ottobre 2022: I contribuenti non sono obbligati a tenere i registri delle vendite e degli acquisti per via elettronica

Qual è il prossimo passo del SIRE?

La risoluzione 40-2022/SUNAT entra in vigore il 1° ottobre 2022. Tuttavia, poiché la maggior parte delle aziende peruviane è già obbligata a tenere i registri delle vendite e degli acquisti, i gruppi più numerosi di contribuenti devono essere pronti a conformarsi al nuovo mandato a partire dal 1° gennaio 2023.

Agisci

Rivolgetevi al nostro team se avete domande sugli ultimi requisiti fiscali in Perù. Sovos ha più di dieci anni di esperienza nel tenere aggiornati i clienti con i mandati di fatturazione elettronica in tutto il mondo.

Iscriviti per ulteriori informazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi aggiornamenti fiscali e di conformità che potrebbero influire sulla tua attività.
Author

Kelly Muniz

Kelly Muniz is a Junior Regulatory Counsel at Sovos. Based in Stockholm and originally from Brazil, Kelly earned a Bachelor’s degree in Law in her home country, where she worked as a licensed lawyer. She also holds a Master’s degree in EU Business Law from Lund University in Sweden.
Share This Post