,

Polonia: contributo del Mediatore assicurativo

Kateryna Binkowska
15 Dicembre, 2021

Attualmente, la Polonia non ha una Insurance Premium Tax (IPT). Invece, esiste una tassa parafiscale chiamata Insurance Ombudsman Contribution (CIO). Attualmente è applicato a un’aliquota dello 0,02% ed è entrato in vigore dal 1° gennaio 2020 per tutte le compagnie assicurative che operano nell’ambito della libertà di servizi (FOS) in Polonia.

Il CIO si applica a tutte le 18 classi di assicurazione non vita. È applicabile a tutte le compagnie di assicurazione che vendono assicurazioni in Polonia o riscuotono premi da persone polacche. Prima della sua data di creazione, il 1o febbraio 2014, si applicava solo agli assicuratori nazionali o agli assicuratori stranieri con filiali polacche.

La base per il CIO è il premio che deve essere pagato all’assicuratore per ottenere la copertura assicurativa.

Rapporti sui contributi del Mediatore assicurativo

La segnalazione per il CIO può essere complicata a causa del diverso nome e sistema di numerazione per le dichiarazioni trimestrali. Ad esempio: il primo trimestre (trimestre 1) dell’anno in corso copre ottobre, novembre e dicembre dell’anno precedente. La presentazione trimestrale è dovuta 90 giorni dal periodo di riferimento. In questo esempio, la dichiarazione del primo trimestre deve essere presentata entro il 31 marzo dell’anno in corso.

Tutti i pagamenti effettuati durante l’anno sono considerati pagamenti anticipati o anticipi. Ad esempio, le passività sorte nel primo trimestre del 2021 sono dichiarate nel periodo fiscale del secondo trimestre 2021 come pagamento anticipato per il secondo trimestre del 2021.

La relazione annuale è prevista per il 30 giugno dell’anno successivo. Questa relazione è presentata al Mediatore delle assicurazioni che sintetizza i premi effettivi ricevuti nell’anno precedente (vale a dire, per il 2020, una relazione è presentata entro il 30 giugno 2021 che riassume l’importo totale dei premi ricevuti dall’assicuratore nel 2020).

Il Mediatore delle assicurazioni determina quindi i suoi requisiti di finanziamento e viene effettuato un adeguamento sulla base della differenza tra la quota dell’assicuratore della percentuale di mercato moltiplicata per i requisiti di finanziamento e i pagamenti effettuati in precedenza per l’anno di riferimento.

L’adeguamento del Mediatore può comportare che le autorità fiscali richiedano fondi aggiuntivi o forniscano un rimborso. Entrambi i risultati vengono comunicati dalle autorità tramite lettere di regolamento annuale che di solito arrivano entro la fine di ottobre.

Gli assicuratori sono obbligati a tenere registri dei contratti assicurativi e dei documenti richiesti per la dichiarazione dei redditi per cinque anni dalla data di scadenza del contratto.

Se il contribuente non dichiara e non versa l’imposta in conformità con le normative, l’autorità competente può richiedere interessi ritardati e richiedere una valutazione dell’imposta. In tali casi, il tribunale può concedere una penalità e/o la reclusione della direzione della società per un massimo di tre anni, secondo il codice delle sanzioni fiscali dal 10 settembre 1999.

Per qualsiasi compagnia assicurativa operante nell’ambito del FOS in Polonia, comprendere i dettagli del contributo del Mediatore assicurativo e gli obblighi di segnalazione sono fondamentali per garantire la conformità.

Agisci

Hai bisogno di aiuto per garantire che la tua azienda rimanga conforme alle modifiche attuali e future del CIO? Contatta il team Sovos oggi.

Iscriviti per ulteriori informazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi aggiornamenti fiscali e di conformità che potrebbero influire sulla tua attività.
Author

Kateryna Binkowska

Kateryna Binkowska joined Sovos as a Compliance Services Representative in 2019. She has a Bachelor Degree in Economics and Management from the National Economic University, Kiev, Ukraine and from The Institute of Certified Bookkeepers, London.
Share This Post