La Corea del Sud amplia l’ambito della fatturazione elettronica obbligatoria

Selin Adler Ring
15 Febbraio, 2022

La Corea del Sud dispone di un sistema di fatturazione elettronica funzionante che combina la fatturazione elettronica obbligatoria con un obbligo di segnalazione dei controlli continui delle transazioni (CTC). Questo sistema maturo e consolidato, lanciato oltre un decennio fa, sta vedendo i suoi primi cambiamenti significativi negli anni.

Il decreto presidenziale n. 31445 (decreto) ha recentemente modificato alcune disposizioni del decreto di esecuzione della legge sull’imposta sul valore aggiunto. Tra le altre modifiche, l’ambito della fatturazione elettronica è stato ampliato e sono stati introdotti nuovi termini e limiti di soglia. Ciò significa che un numero maggiore di contribuenti in Corea del Sud deve rispettare le norme sulla fatturazione elettronica in conformità con le tempistiche.

Quali sono le nuove scadenze e i nuovi limiti di soglia per la fatturazione elettronica?

In Corea del Sud, la fatturazione elettronica è obbligatoria per tutte le aziende dal 2011. A partire dal 2012, anche le singole imprese (imprenditori) sono tenute a rispettare gli obblighi di fatturazione elettronica se rispettano i limiti di soglia che sono stati aggiornati un paio di volte nel corso degli anni. Attualmente, una singola azienda il cui valore aggregato dell’offerta (comprese le transazioni esenti da imposta) per l’anno fiscale immediatamente precedente è pari o superiore a 300.000.000 KRW, è tenuta a rispettare le norme sulla fatturazione elettronica del paese.

Dopo le recenti modifiche, l’attuale soglia è ora abbassata a 200.000.000 di KRW e il nuovo limite sarà applicabile a partire dal 1° luglio 2022. L’autorità fiscale ha già comunicato ulteriori adeguamenti, annunciando che dal 1° luglio 2023 la soglia sarà ulteriormente ridotta al limite di 100.000.000 di KRW. L’autorità fiscale coreana mira a migliorare la trasparenza delle fonti fiscali richiedendo a più imprese di rispettare le norme sulla fatturazione elettronica.

Quali sono le prospettive per i requisiti di fatturazione elettronica in Corea del Sud?

L’ampliamento del campo di applicazione degli obblighi di fatturazione elettronica non è una sorpresa. Come in molte altre giurisdizioni CTC, i dati transazionali raccolti da un numero maggiore di contribuenti forniscono maggiori informazioni all’autorità fiscale sull’IVA, sulle tendenze del mercato e altro ancora.

Grazie al suo successo e alla sua maturità, la fatturazione elettronica in Corea del Sud continua a ispirare altri paesi della regione Asia-Pacifico. L’autorità fiscale filippina sta avviando un progetto pilota per la fatturazione elettronica per i 100 maggiori contribuenti del paese a partire dal 1° luglio 2022. Durante la progettazione del proprio sistema di fatturazione elettronica, l’autorità fiscale filippina ha avuto diversi incontri con le sue controparti sudcoreane per beneficiare della competenza e dell’esperienza coreane. Pertanto, le Filippine stanno introducendo un sistema CTC relativamente simile a quello coreano.

Agisci

È necessario garantire la conformità ai più recenti requisiti di fatturazione elettronica in Corea del Sud? Mettiti in contatto con i nostri esperti fiscali. Seguici su LinkedIn e Twitter per essere sempre aggiornato con notizie e aggiornamenti normativi.

Sign up for Email Updates

Stay up to date with the latest tax and compliance updates that may impact your business.

Author

Selin Adler Ring

Selin is Regulatory Counsel at Sovos. Based in Stockholm and originally from Turkey, Selin’s background is in corporate and commercial law, and currently specializes in global e-invoicing compliance. Selin earned a Law degree in her home country and has a master’s degree in Law and Economics. She speaks Russian, Arabic, English and Turkish.
Share this post

E-Invoicing Compliance EMEA
April 5, 2023
Bizkaia: Qual è il sistema fiscale di Batuz?

La Bizkaia è una provincia della Spagna e un territorio storico dei Paesi Baschi, con un proprio sistema fiscale. Prima dell’approvazione della strategia Batuz, l’autorità fiscale della Bizkaia ha sviluppato diversi approcci per implementare una strategia completa che riducesse la frode fiscale. L’obiettivo è quello di impedire che la frode influisca sulle entrate generate dalle […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
March 7, 2023
L’IVA nell’era digitale introduzione di una piu’ estesa platea di transazioni ricomprese nella registrazione unica ai fini IVA

Il piano L’IVA nell’era digitale della Commissione europea propone una serie di novità, fra cui una registrazione IVA unica per facilitare il commercio transfrontaliero. La proposta, che dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2025, è parte dell’iniziativa della Commissione per modernizzare l’IVA nell’UE. In sostanza, comporterebbe la registrazione IVA una sola volta in tutta […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
February 13, 2023
L’IVA nell’era digitale: risposte alle domande che tutti si pongono

6 Frequenti Domande: Per capire meglio l’impatto delle proposte della commissione Europea nell’era digitale (ViDA) sulla tua attività, ti invito a leggere alcune delle domande più frequenti che ho ricevuto fino a questo momento. D: Quando le aziende probabilmente inizieranno a notare un impatto in seguito all’implementazione delle proposte ViDA?  R: Le proposte della Commissione […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
December 21, 2022
L’IVA nell’era digitale: trattamento dell’IVA sul fronte delle piattaforme digitali

La proposta “L’IVA nell’era digitale” della Commissione Europea apporta modifiche significative al trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali relativamente agli operatori nei servizi di alloggio di breve durata (massimo 45 giorni) e di trasporto passeggeri. Trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali Vale la pena ricordare che il “trattamento IVA sul fronte delle piattaforme digitali” riguarda […]

Dichiarazione fiscale e IVA EMEA
December 8, 2022
L’IVA nell’era digitale: Segnalazione e fatturazione elettronica obbligatoria per le transazioni intracomunitarie dell’UE

La Commissione Europea ha annunciato la sua tanto attesa proposta di modifiche legislative in relazione all’iniziativa l’IVA nell’era digitale (ViDA). Si tratta di uno degli sviluppi più importanti nella storia dell’IVA europea, che riguarda non solo le aziende europee, ma anche quelle non europee che commerciano con l’UE. La proposta richiede la modifica della Direttiva […]