, ,

Il Belgio amplia la fatturazione elettronica obbligatoria B2G: il B2B arriverà dopo?

Marta Sowińska
16 Marzo, 2022

Nel novembre 2021, una bozza di decreto reale è stata pubblicata dalla Cancelleria del Primo Ministro del Belgio, con l’obiettivo di ampliare la portata dell’attuale mandato di fatturazione elettronica per alcune transazioni commerciali al governo (B2G) implementando la fatturazione elettronica obbligatoria per tutte le transazioni con le pubbliche amministrazioni in Belgio. Tale obbligo era già in vigore per i fornitori degli enti pubblici centralizzati di alcune regioni (Bruxelles, Fiandre, Vallonia). Tuttavia, in futuro, includerà tutti gli enti pubblici in tutte le regioni belghe.

Un approccio graduale

Più specificamente, l’introduzione per l’emissione obbligatoria di fatture elettroniche da parte dei fornitori di istituzioni pubbliche in Belgio sarà effettuata secondo il seguente approccio graduale:

  • Settembre 2022: le fatture elettroniche per gli appalti pubblici superiori a 214.000 EUR devono essere emesse entro sei mesi dalla pubblicazione del decreto nella Gazzetta belga e il primo di ogni mese.
  • Marzo 2023: le fatture elettroniche per gli appalti pubblici pari o superiori a 30.000 EUR devono essere emesse entro 12 mesi dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta belga e il primo di ogni mese.
  • Settembre 2023: le fatture elettroniche per gli appalti pubblici inferiori a 30.000 EUR devono essere emesse entro 18 mesi dalla pubblicazione del decreto nella Gazzetta belga e il primo di ogni mese.
  • I contratti di valore inferiore a 3.000 EUR sono esenti.

A seguito del recepimento della direttiva 2014/55/UE, tutti gli enti governativi belgi sono già obbligati a ricevere ed elaborare le fatture elettroniche nell’ambito degli appalti pubblici. Questa nuova legislazione nazionale amplia il campo di applicazione della direttiva e impone l’emissione di fatture elettroniche da parte di tutti i fornitori al governo federale.

Il viaggio continua verso un mandato di fatturazione elettronica B2B

Questi sviluppi nel B2G non sono la fine della storia. Sono solo l’inizio. Il ministro delle Finanze belga, Vincent Van Peteghem, ha annunciato nell’ottobre 2021 che il governo intende estendere l’attuale obbligo di fatturazione elettronica B2G per coprire anche le transazioni B2B. Tuttavia, fonti ufficiali non hanno ancora comunicato informazioni formali che specifichino i dettagli del mandato e della sua successiva attuazione. Si dice che una proposta legislativa per il mandato di fatturazione elettronica B2B sarebbe stata pubblicata nel 2022 con il processo di attuazione in corso nel 2023.

Tuttavia, considerando la risoluzione del Parlamento europeo della scorsa settimana che favorisce fortemente la fatturazione elettronica armonizzata e obbligatoria nell’UE, il Belgio probabilmente terrà duro almeno fino a quando la Commissione non presenterà una proposta su come gestire la fatturazione elettronica e la rendicontazione nell’Unione.

Agisci

È necessario garantire la conformità ai più recenti requisiti di fatturazione elettronica belgi? Parla con il nostro team. Seguici su LinkedIn e Twitter per rimanere aggiornato sulle ultime notizie e aggiornamenti normativi.

Iscriviti per ulteriori informazioni

Rimani aggiornato con gli ultimi aggiornamenti fiscali e di conformità che potrebbero influire sulla tua attività.
Author

Marta Sowińska

Marta Sowińska is a Junior Regulatory Counsel at Sovos. Based in Lisbon and originally from Poland, Marta earned a Bachelor’s degree in International and European Law from the Hague University of Applied Sciences in the Netherlands and has studied at the Beijing Normal University in China.
Share This Post