Il sistema di fatturazione elettronica dell’Arabia Saudita si sta sviluppando in due fasi; i requisiti della seconda fase differiscono da quelli della prima. La prima fase è iniziata il 4 dicembre 2021 per tutti i soggetti passivi residenti. La seconda fase sarà avviata il 1° gennaio 2023 e non è ancora stato reso noto il gruppo di contribuenti interessati. Tuttavia, l’Autorità per la Zakat, le imposte e le dogane (ZATCA) ha compiuto notevoli progressi nell’avviare la fase 2.

Lancio del portale di fatturazione elettronica

La fase 2 introdurrà un regime di controllo continuo delle transazioni (CTC) in cui le fatture elettroniche, le note di credito e di debito elettroniche saranno trasmesse alla piattaforma ZATCA in tempo reale. Per le fatture B2B è previsto un regime di compensazione, mentre le fatture B2C devono essere segnalate alla piattaforma dell’autorità fiscale entro 24 ore dall’emissione. Pertanto, ci si aspettava che la ZATCA introducesse la sua piattaforma di fatturazione elettronica ben prima del lancio della fase 2.

Come previsto, la ZATCA ha recentemente annunciato il lancio di un portale per gli sviluppatori di fatturazione elettronica (Sandbox). Gli utenti utilizzeranno la Sandbox per simulare l’integrazione con la piattaforma di ZATCA e potranno accedere ai dettagli sulle API e su altri requisiti attraverso questa piattaforma previa registrazione.

Modifiche proposte alle norme sulla fatturazione elettronica

Lo ZATCA ha proposto specifiche modifiche alle norme sulla fatturazione elettronica. Le modifiche proposte sono in fase di consultazione pubblica e le parti interessate possono inviare il loro feedback fino al 10 giugno 2022.

Le modifiche mirano a chiarire alcuni requisiti (ad esempio, timbro crittografico, hash, contatore, ecc.) piuttosto che introdurne di nuovi.

I prossimi passi

Le ultime modifiche chiarificatrici alle norme sulla fatturazione elettronica sono in corso e il portale per gli sviluppatori è stato lanciato. Si attende ora l’annuncio da parte della ZATCA dei gruppi di contribuenti che rientrano nell’ambito del mandato e si prevede che ciò avvenga almeno sei mesi prima della data di entrata in vigore. Poiché la ZATCA ha in programma la fase 2, ci saranno tempistiche diverse per i vari gruppi di contribuenti. Ci aspettiamo queste informazioni nei prossimi mesi.

Agisci

Avete bisogno di garantire la conformità con gli ultimi requisiti CTC in Arabia Saudita? Contattate il team di esperti fiscali di Sovos all’indirizzo .